Tra loro…

Sono le due della notte

…svegliata da sete

riscopro il silenzio

che d’ovatta s’espande

nell’urlo costante

di cani lontani

ch’esplodono di senso

dentro l’immenso che dorme.

Cani…tra loro

si parlano fittamente

e l’altro…lontano

risponde solerte

come fosse egli stesso

l’emblema della solitudine

mentre gorgoglii soffusi

d’uccelli notturni

sembrano anch’essi parlanti

capendosi di fitto discorso

incomprensibile a noi

come fosse il silenzio…vivace

dentro la vita che continua

come fosse un percorso da scoprire

dentro la densità del parlato.

Parla anche l’anima mia

nel sogno fatto che tramuta

…l’emozione del giorno

nel divenire concretezza parlata

inseguendo il denso di me

cercando dentro il sogno

l’espressione spiegante

d’amore per me… (243)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag