Mai di…domande…

Le nuvole basse

infondono quell’impenetrabilità

che a volte è lì

anche nelle anime

quando offuscate da idee

mai di domande ulteriori

arrestano la naturale apertura

che sempre prelude attraversando

il quesito personale di senso

che dovrebbe appartenere in ognuno.

Le nuvole basse

coprenti le cime dei monti

sono lì a nascondere

quella principesca visione

migliorativa anche da sguardo

che sembra appannarsi

insieme al denso guardato.

Quanto di noi si prospetta

in quel mai porsi quesito

d’un percorso obbligato

che è verso il diradare

e di nuvole e di lucidità

in quell’accumulo a volte volato

nel cercare forse una mera verità

di accidentato preso ad immagine

come se la speranza così luce

non potesse,mai dissolvere

quell’ingarbuglio d’intrecci

mai dipanati nella paura

d’aver tra di sè forse il trovato…

  (258)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag