Quanta compagnia…

Quanta compagnia mi faccio

io da sola con me stessa

nell’amicizia che ho imparato

dall’arguzia di compensazione

di quelle tante sfaccettature

a cui non dò diniego

ma libertà d’espressione.

Quanta compagnia è con me

di ciò che produce il mio esistere

scegliendo ogni volta

la giusta dimensione di scelta

che profuma di libertà

quella acquisibile nell’accettare

ogni minimo ed ogni massimo

mentre rispecchio la mia natura

così piegata a volte

così esplosiva altre

mentre s’alternano gli umori

e li prendo così come sono

per la vacuità degli attimi

così espressione invece d’abbandono

a ciò che vogliono diventare

…mentre non mi frappongo tra loro

quando esprimono se stessi

…mentre facendo d’equilibrio maestria

mi rendo assai degna

d’aver coraggio di conoscermi

dicendomi ogni volta…prendimi attimo

accompagnami nel baratro

accompagnami nella luce…

  (372)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag