Che s’accomoda…

L’immenso che inghiotto

…guardando e sentendo

l’ampiezza infinita del mare

mi rende danzante di vita

nel sorriso bambino che illumina

tutto il mio sguardo preso

d’afferrare l’emozione pulsante

…che s’accomoda dentro

in quel magico amplesso

d’un amore sconfinante

nell’eccelso di me.

Affino respiro d’affanno

mentre lo scambio tra noi

assume solo altro immenso

dove gongolo di oltre

in quel toccabile interiore

così mio stretto

che la vita sorride così

attraverso il tocco magicoso

d’un incontro superlativo

mentre il mare placoso

sente di darmi il mancante

con quell’abbraccio che sento

cingermi l’anima proprio

che sospiro d’immenso

così condensato alla vista

che spazia felice d’ampiezza

e gira e gira e gira

toccando le onde silenti

che sembrano invece parlare…. (174)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag