Quella proiezione…

Dalle nuvole…così informi

sempre similmente raccogliamo

quelle forme quasi d’evanescenza

che proiettano consistenza

di quei sogni a loro porti

dentro quel fuggire da realtà

quando riesce l’anima

…quasi a staccarsi da realoso

che assume…come le nuvole

…la forma di noi stessi

di…quell’interiorità così vaga

che assume consistenza vera.

Non è controsenso

…quella proiezione rara

che ci fa raccogliere verità

nei sentimenti palesati

che combattono sempre tra loro

con quell’io prepotente

che non ti fa volare oltre

rendendo la vita sogno

non reale che ti squassa

in quell’ingiustizia regalata

al nostro essere anime

al nostro essere persone diverse

per quel condensato di nuvole

che attraverso la celestità

…nella libertà vera

d’assumere forma d’un sogno

che è sempre lì per noi

conforto d’espressività… (292)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag