L’essenza…

La frequenza di quella

…stranissima essenza

che ci occupa silenziosa

è come una carezza

…interiore carezza

che porgiamo a noi stessi.

Non è limitante

possedere un’apertura

che consente di guardare

ogni più piccola “cosa”

con lo sguardo dell’anima

…è la distinzione

ciò che varia

dall’uno…all’altro

…è quel sintonizzare

l’eternità… all’attimo

la vita…alla morte

…è quel dualismo di tutto

che è una risposta

che è una certezza

che è la verità d’ognuno.

Non è difficile accettare

questa magnificenza nostra

che ci rende diversi ognuno

ma…uguali nella presa visione

…di quanto l’uomo

nel suo mistero è grande

e…permettere la sintonia

è solo regalo da fare

…ognuno a se stesso. (213)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag