Che forse…

Che forse tutto l’inspiegabile

d’una tribolazione terrena

sia alla fine…quella crescita

atta a condurre lontano

nello spazio dove tutto tace

da scoprire con accortezza

quasi che potesse scomparire

quell’unità che segui

come un miraggio ma è verità.

Che forse poi tanta bellezza

quella cosità sbriciolata

quando ascoltando l’anima

si è capaci di sorpassare

ogni angheria o sopruso

ogni mancanza o abbandono

ogni parola o silenzio

che invece danno crescita ulteriore

nel porger solo udienza al trasparente

ciò ch ‘è in ogni intoccabile

ed in ogni arrivabile con mente

che uccide solamente nel pensare

quello che le parole riempiono con senso

perchè li tramuti quei pensieri

in colpi feroci a ciò che non sai vedere

come se essere umani

abbruttisse quella bellezza d’ognuno

assecondando parole e pensieri e….azioni

come colpi ferenti suicidi

nella massificazione d’una specie

che insieme dovrebbe morire…

  (343)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag