Ad Antonio…

Non udrà più

…la musica italiana

da una radio a pile

che…tante volte

ho ascoltato appollaiata

a..fumare sulle scale

guardando il verde di colore

che si apre davanti

in mille tonalità di sè.

Non ho mai visto

chi ascoltava la musica

ma ho sempre sentito

il picchiettare d’una vanga

accompagnata da mani esperte.

Non sentirà più

nè la radio sofficemente

nè la vanga alacre

perchè l’uomo sconosciuto

…non c’è più

…è andato altrove

…a riposare

…a prendere sembianza nuova

lasciando Gemma…che conosco

una dolce vecchiarella

sola a piangerlo.

So il dolore cara Gemma

so il distacco quanto è

ma…spero in te

che tu possa trovare la pace

dopo il pianto

dopo l’addio

accendi quella radiolina a pile

e fai godere il bravo Antonio

…nell’amarlo così

con la sua musica aperta… (227)

2 thoughts on “Ad Antonio…

  1. indescrivibile la commozione provata nel leggere questa stupenda poesia. Sei riuscita a descrivere un uomo semplice, buono,privo di qualsiasi forma di superbia e che si accontentava di piccole cose e di momenti di vita semplice . grazie da parte di tutti noi .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag