Le formiche.


Guardavo ieri una fila composta

d’esseri mai considerati

se non da bambini e..nei ricordi.

Le formiche di varie dimensioni

tra di loro in corsa

portano tra le zampette cibo

…da conservare per l’inverno.

Ho guardato ancora

affascinata dall’ordine composto

una dietro l’altra in fretta

con metodo e simbiosi perfette

felici d’avere l’impegno oneroso

del portare pesi enormi rispetto a sè.

All’uomo distratto e non pensante

non importa un bel niente

d’osservare quanto l’infinito

…è in quegli esseri banali

che col loro caparbio appartenere

insegnano l’unione che è forza.

Insieme sono un esercito compatto

che ha nel suo percorso l’idea esatta

non brancolano inermemente

ma…vivono felici e paghe

a differenza ohimè di noi uomini

che da loro non abbiamo appreso.

E’ dal piccolo infinitesimale

che dovremmo carpire la magia

d’essere così infinitamente sciocchi

rispetto a una formica che

…piccina piccina insegna a noi

solo la grandezza d’esser qui.

  (389)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag