Poetando.


Cresce il giorno …piano

dolce e pigro nelle ore

cogliente insieme a me

il divenire d’una visuale

aspettando senza angoscia

lo scorrere nel ritmo

d’una giornata d’estate

dove raccogliere frutti prelibati

sì..assai preziosi

con l’antenna dell’interiorità

che s’apre a raggio

come captando tutta l’energia

quella degli altri pure

che…non sanno usarla a modo

sprecando di sè tutto

in un superfluo che trabocca

come d’acqua da una brocca

che…continua a fuoriuscire

allorchè piena e sazia.

Raccolgo in me e per me

tutta l’acqua della vita

tuffando il mio cuore

come pulendolo di più

rendendolo assai limpidezza

e…nella trasparenza della luce

afferrare gioia come…fuoriuscente

in uno sguardo pieno

accanto al mare e al divenire

d’un giorno pieno di regali

che afferro e dono anche così…poetando.

  (314)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag