L’isola che c’è…


L’isola dove non attraccano

che..viandanti affamati di cose

nella fretta di andare via

scappando da quell’isola

messa lì…in mezzo al mare.

Quanto essere c’è lì

…in quel pezzo di terra

combattuto nell’esistere

forte…per non essere sovrastata

da onde schiumose

da sterco d’uccelli

da spuma di plastica.

Prepotente è lì che s’erge

a dispetto di tutta l’invisibilità

sì…perchè a volte

non si sa nemmeno che c’è

non si visualizza che è lì

per quanto è piccola e grigia.

Solo i gabbiani saggi e protagonisti

usano andare nel riposo

poggiando uova che schiudono

creando da sè vita nuova.

L’isola è la casa

dove riposo è pace

dove amare l’altro di sè

dove non colpisce la bestia dell’uomo

che potrebbe…nudo di sè

lasciare il possesso di cose

prendendo ciò che soltanto serve

il mare di blu e…l’anima che può volare…

  (285)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag