L’arena…

Aria strana

incombe sovrana

su di una strana umanita’

cosi’ abbandonata

che rasenta sflacelo

nel mangiarsi tra loro

…l’uomo con l’uomo

per morire diversamente

quasi goccia a goccia

non perche’ lo si desidera

ma per cause non scelte

che piegano il desiderare

quel futuro d’ognuno

nel presente di fame

costringente allo stillicidio.

Poteri piu’ grandi

sono li’ a decidere

come procrastinare lentamente

questa guerra senza armi

che rende solo mortalita’

nell’uccidere l’umana specie

piano…lentamente

senza neanche una vena coraggio

di farsi guardare quella mano

che come in un ‘arena

ha il pollice rivolto in giu’

…morte.

Gladiatori non ci sono

ma…l’arena mondo

e’ sempre li’ ad accogliere

quel povero umano

che ha il viso nelle lacrime

cosi’ nascoste bene

nell’apparente di gloria

che sola e’ premiante

di chi combatte scoperto

sapendo pure che

sicuramente…morira’… (333)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag