L’esser fantasmi…

L’esser proprio fantasmi

di corpo neanche accostato

al cuore desideroso

d’esser per lo meno presente

nell’assenza completa.

Io non depongo speranza

sapendo quanto il cuore

puo’ arrivare a fendere l’assoluto

in quel divenire strano

che improvviso potra’ sbandierare

la sua impalpabile forza

che nella mia vita

ha sempre regnato.

Portento di sofferenza

e’ quando si usa il cuore

anche…ogni volta che senti perdere

la fiducia in te stesso

per quell’invisibilita’ palese

che forse puo’ sembrare indifferenza

mentre si sa che non e’ vero

quel brutto pensiero che circola

proprio per distruggere l’anima

che viene sempre bersagliata

nel gioco d’essere o d’apparire

che si crea nel pensiero fuorviante

quando vorresti nel tuo desiderio

cio’ che e’ cosi’ lontano

mentre chiedi solo d’essere

nel mondo che poi sbriciola sogni

quasi fosse l’ignomia…volere…

  (207)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag