La sfiducia…

Remare contro l’impossibilita’

sembra l’atto di sfiducia

caricato attraverso l’ostacolo

di tutto cio’ che crea il pensiero

quando diventa condizione privilegio

…di quella sfiducia

che prevarica la condizione d’equilibrio

quando agita gli assetti

che se pur precari sono sfidati

proprio perche’ l’altelenante possibile

puo’ invece superare quegli ostacoli

attraverso altra sapienza

che rende la sfida gloriosa

quando arrivi alla meta lontana

nonostante che la difficolta’

ha davvero creato la tua morte.

E’ una morte di credenze

e’ una morte disamore conclamato

e’ una morte disistimante che pesa

ed uccide ogni lodevole credere

se usando davvero l’anima

con la sua intelligenza illimitata

davvero si puo’ diblare l’attraversato

con l’arresa di quel divenire

capace d’essere assoluta vita

senza uccidersi inutilmente

per dimostrare a te stesso

che quella tenue speranza densita’

possa equilibrare l’impossibile

rendendo la conquista sbandieramento…

  (313)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag