Per traghettar…

Sconfigger la paura

quella radice dentro

creatasi nel dolore

mai corrispondenza dell’infinito

di anime…cosi’ amplificate

dall’esser private d’amore

quello senza condizionamento

nell’essere proprio certezza

nel far parte di un Universale

che unisce tutto e tutti

in quell’insieme che e’ apertura

non chiusura di dolore

nella non corrispondenza interiore

che puo’ andare a modificare

quella certezza d’una grandezza

che unisce…non divide

il compito d’ogni istante

che da’ significato all’essere.

Sconfigger la paura

e’ quel capire cio’ che divide

attraverso tagli inferti ancora

a cio’ che prepara di sorpresa

quella ricerca d’un arrivo

che e’ coraggio da inglobare

nello specchio di se stessi

mentre s’apre l’anima

a quell’esistenza non condizionata

dal dolore di non avere piu’

quell’ancora a cui appoggiarsi

per traghettar non piu’ ramenghi… (172)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag