Di me…il passo…

Grazie…tempo che passi

a segnar di me il passo

con l’andirivieni dentro

ad un esistere per ricordare

il tempo dell’ora qui

cosi’ meritevole di viversi

che dentro ogni frapposizione

si riesce a divenire grandi

crescendo in consapevolezza

senza rinunciare ad essere

quella meravigliosa essenza

che ci accomuna un po’ tutti

quando permettiamo a noi stessi

lo sviluppo d’anima

che impavida di conoscenza

guida ogni volta ad essere

un dono d’espressivita’

per quanto si consente ad essa

che frammenti di creato

sembrano venire incontro

quasi che frapporre negazione

diventa l’uccisione perpetua

d’un uomo preposto alla felicita’

d’un uomo degno di tale credere

che esserne poi davvero responsabili

diventa all’improvviso dovere.

E’ per quel dovere che desiderare

diventa il tassello giusto

d’una perspicacia aggiuntiva

alla creazione della vita piena… (278)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag