Che invece…

Il dolore tante volte

generalizzato nel sapore

di sconfitte dentro

quelle che uniscono

…la non conoscenza

dell’eternita’ del dolore

come quella dell’infelicita’

che ha una motivazione profonda

nel sempre unire quella ricerca

d’un mancato che qui non c’e’

e’ altrove…cosi’ lontano

che quando invece s’avvicina

quella piega disagevole

di quell’abisso buco esistenziale

ci sofframo ancor di piu’

per quel distacco dentro

tagliato proprio dal senso d’umano

che e’ il mezzo d’accesso

che ci permette di provare a vivere

con mille e mille prove tecniche

d’una trasmissione fantasma

che dovra’ regalare quel relegato

che invece presenzia dentro

ad incentivare ancora quella ricerca

d’esser pieni nel vuoto intorno

che e’ l’unico che abbraccia il dolore

che e’ l’unico che c’eleva ad altro

come se potessimo arrivare a fendere

quell’abbraccio dell’amore eterno

che troviamo qualche volta

quando la paura s’allontana… (268)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag