Sapore d’antico …

L’attimo afferrante

nello sguardo ardito

che scava oltre l’apparenza

mentre distesa e’ dentro

quella dolcezza colta

mentre il mare s’apre

ad essere stamane…specchio.

L’ombra del chi sei davvero

sembra nell’istante

densita’ di riscoperta

sapore d’antico gusto

quando ondeggia dentro

il gusto ritrovato

d’esser persona ben identificata

nell’oggettivita’ specchiata

nel riflesso che ti riflette

d’uguale trasparenza

mentre galleggia densamente

il richiamo alla vita

nel profuso suo slegato

che sembra saldare interruzioni

come fossero stati i disavanzi

il recepire disarmonico

frutto d’inconscie paure

camuffate dalla tracotanza

di quella imperfetta perfezione

che viene sbandierata di stoltezza

quando l’attimo afferrante

desta la constatazione

d’aver attraversato ancora vita… (252)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag