L’urlo…

Il grido stamane

…di gabbiani in volo

sembra ferita

sembra dolore

quello che si espande

su…nel cielo

che ci accomuna

…di ferita aperta

in quel chiedere affannoso

di tutti…nel mondo

…d’amore soltanto.

E’ disperato l’urlo

come quell’espressione di sè

che dalla gola…fuoriesce

non dagli occhi asciutti

ma …dall’animo arso

…bruciato da negazione

da un non amore

che apre il baratro d’urlo.

Tutti insieme i gabbiani

urlanti di dolore

da quella patina di non essere

…tutti insieme s’ammassano

in quel grido straziante

che sovrasta la baia.

E’ il brivido di mancanza

che ascolto straziata dentro

a metà tra umano e uccello

m’accodo al volo e…all’urlo

nella baia argentata

…d’un grigio mattino.

  (203)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag