Mentre…

Sulla celestita’ incombe

or ora…l’immagine perfetta

d’una distesa omogenea

che si sprofonda nell’inafferrabile

…quasi cosi’ lontano

nel vicino invece espanso

che trasmette l’addio del sole

quando nell’ultime ore

trasmette quella visibilita’

accostabile all’eccellenza

con quello spettacolo elargito

a chi e’ capace di guardare

quanto quell’accosto raggio

s’espande come un mezzo altro

che indica palesemente via

verso l’orizzonte cosi’ irradiato.

Le mille e tante scintille

sono espanse di gratuito

per chi volesse mai

avventurarsi dall’esterno

a prendere quell’interiore nascosto

che pur e’ li’ quasi taciuto

per la paura accostata

d’esser proiettabili nell’infinito

sempre se lo permettiamo

a quella sordida corteggiatrice

che diventa amica

quando incoraggia il dimenticare

quando invece e’

…quel sole accostato dentro

nell’intensita’ d’esser luce

non offuscamento d’impulso

…a poter e voler

gloriarsi solo un po’

d’appartenere totalmente

all’attimo di verita’…

  (653)

One thought on “Mentre…

  1. Raggi vanno via…in quelle ore dove non vi è piu’ luce
    Poi tornera’ l’alba ed un nuovo giorno…
    Interiore anima che grida al mondo…
    Io sono l’alternanza della luce e del buio…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag