Lettera d’amore sì..d’amore.


Riempire il mio ascolto

attraverso…l’espressione

attraverso…due occhi da cui prendere

attraverso…due mani da riempire

attraverso…l’anima d’un altro

e…afferrare la tua stritolandola

come se dovesse uscire il succo

…nettare, ambrosia e luce

e…sentire quel sapore dolce

ascoltare il gusto tuo

e…stare qui innanzi al creato

ascoltando la vita morendo un pò.

Nel mio raggiungere le vette

…di quel limite insieme alle idee

a…quei pensieri inutili

scaraventati nel boato dell’inutile

provo un pò ad esistere

solo un pò affino le sensazioni

e sono sola sulla pelle

che…ha freddo di calore

mentre vorrei scaldare il corpo

attraversando fuochi d’infinito possedere

risuscitando il mancato

rivivendone la dolcezza

con lacrime…pulenti angoscia

mentre dalla morte prendo vita

e…dalla vita sento morte

a braccetto sono in me

e…morente e vivente è…la sconfitta

dello scherzo fatale della morte…

 

 

  (250)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag