Purtroppo…

Constatare tra folla

gremita di tanto corpo

sudato di caldo afa

e’ l’andirivieni d’odori

che non tocca il cielo.

Quel trasudo cosita’

cosi’ chiamansi aggregazione

e’ cio’ che invece e’ unione

…fittizia d’esempio

di quanto gemito manca

ad ogni corpo che passa

attraversato da spenta vita

elencata quasi ad esemplarita’

d’un insieme povero d’essere

quella folla invece portante

solo  massa di scempio globale.

Non c’e’ unione

tra mani intrecciate

che insieme sembrano unione

di quanto invece esplode

di solitudini senza fondo

nemmeno nel senso profondo

che la sola stretta non riempie

di cio’ che unifica anime

negli sguardi cosi’ poco scintille

quando l’esser folla persino

e’ strada d’idee e d’ideali

in un perdono globale

che la folla potrebbe  avere

se avesse anima sussurrante…

  (289)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag