Paiono…

Rappresentazioni del gioco

paiono tutte quelle apparenze

del guardarle realmente

e…paiono proprio burlesche

nei ruoli capovolti

nelle ovvieta’ schemi

nelle proiezioni mentali misuranti

nelle mellifluita’ giudicanti

nelle privazioni di luce scoprente

nei baratri inghiottenti del dolore

nelle ordinate misture mai osservate

nell’ignoranza che deposita ogni amorevolezza

nelle fughe nascondenti disagi

nei palliativi che paiono allontananti

negli apprendimenti reiterati d’abitudini.

Rappresentazioni del gioco

e’ l’accozzaglia di cosita’

che inducuce a depistare pensiero

che obbliga al clichè di tutti omologati

che affogarsi di vuoto pare sia normale

purche’ non si comincia a sorridere

si’…alla beffa totale

di quel chi sei e perche’ non sei

e…riderne rimane d’amarezza gusto

per quell’arresa totale alla schiera

di mai possedere davvero il ridere

proprio per non aver capito nulla

onde se ti gratifica solo ego…squalifica

perche’ proietta solo rappresentazione

del gioco di non possedere altro che nulla

quel nulla che rappresenta il perdurare

nell’apparenza mai nella realta’

cosi’ vissuta…nell’incapacita’.

 

  (323)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag