Chi è…

Quando s’afferra Dio

così…semplicemente

nell’aperto del mondo

nella sofferenza del mondo

nell’infinitezza del dolore

che sembra volerti uccidere

credo che…ci parli con Lui

…se c’è…se non c’è

non ha importanza.

In un dialogo così denso

non importa catalogare

quel pathos che è…condivisione

e…lo senti dentro te il dolore

…nel silenzio parlante

…nel muto che s’esprime

e…chiamatelo come vi pare

è…il senso che vorrei dire

di questo piegarsi dinnanzi

a tanta solitudine d’intorno

d’una distrazione fuga

che ci allontana solo

…da struggimento

facendoci negato l’idea di Dio.

E’ per non pensare

che si riconosce il senso vero

d’una religiosità così personale

che ognuno crede a modo suo

d’esser saggio di sapere

chi è Dio e poi…non crede

chi è Dio e poi…non è anima

chi è Dio e poi…

non guarda neanche chi è…

  (3999)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag