Non oggetti…

Realizzare che siamo anima

…non oggetti

e’ afferrare il respiro

e’ cogliere altro di me

imparando a decantare

…la vita dell’anima

di chi e’ sapiente

di fronte alla morte

e…non viene sgretolato dal tempo

per quella funzione d’eterno

che unisce ogni reale

al mondo che…afferrato

acquista il potere della solidita’

attraverso il legame profondo

dell’anima d’ognuno

nelle cose che fa e che sente

mentre vibra la vita

mai distorta d’inutile

per quanto prezioso e’ in me

che unisce il Noi che formiamo

nell’unico modo possibile

di non far morire l’interiorita’

in ogni azione ch’esprime

la vita e poi la morte.

Nel posto della mente

c’e’ solo cammino approvato

da etica che circuisce lo sciogliere

di quell’emozione profonda che impera

che sempre e’ padronanza di sapere

quanto di me restera’…

 

 

  (532)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag