Persino…

Increspato e’ il mare

con vento che…l’accarezza

poggiato nel muovere

la superba onda che vibra

riempita dall’impeto pieno

di quell’azione che cambia

gli assetti nella natura.

La linea netta dell’orizzonte

pare ancor piu’ limitante

quasi a contenere l’espandersi

di quelle soggettive ripercussioni

creatrici d’oltrepasso utopico

quasi che l’obbligo di regola

di limiti…mai valicabili

di limiti…mai osati

possano creare la non paura

per quel timore d’oltrepassare

cio’ che di ovvio non c’e’

essendo la costruzione obbligata

da quella linea che ti delimita

in ogni sogno…persino

in ogni bellezza…persino

in ogni pensiero…persino.

Increspato e’ il mare

come se volesse richiamare coraggio

nelle faccende d’umano impaurito

deficitario dentro il divieto

perche’ cosi’ e’ impostata l’abitudine

nel non meraviglia d’un senso diverso…

 

  (367)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag