Quel che è…

Il fragore del mare

nel suo arrabbiato moto

è dirompenza furente

nel suo dimostrar se stesso

in tutta la propria volontà.

Passerotti piccini …svolazzano

con le alucce titubanti

nel muoverle frenetiche

quasi assaggiando il volo

provandone gioia impetuosa

nel verso di compiacimento

ad ogni prova più lunga e vorticosa.

La tenerezza di guardarli

è proprio…contentezza

e basta così poco per sentirla

…quella gioiosità naturale

che è…afferrar da poco

…l’immensità che chiama.

Ci chiama sempre

…invitando l’umanità

a goderne

quando dal piccolo

si diventa…grandi

come l’aprir anima

ai gorgheggi del creato

sentendo la fierezza di un momento

che è tale…in tutto il giorno

quando sei preso da altro

…ti chiama quell’attimo

da cogliere e…tenere stretto

come il simbolo della tua anima…

  (310)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag