S’allontana…

L’abbaio d’un cane

verso la bianca barca

e’ cio’ che rimane identificato

nella sagoma ormai lontana

d’un padrone che diventa

…sempre piu’ puntino

nell’andare incontro al mare aperto

dove trovera’…l’infinito

mentre il fedele cane

aspettera’ sulla riva

l’arrivo del suo amico

che stamane non l’ha portato

a fender le onde del mare.

Prima con i remi

poi…nel motore scoppiettante

s’allontana nell’azzurro

felice d’esser amato cosi’

con quella primizia istintiva

d’una incondizionata forma

cosi’ vicina all’eccelso

proprio perche’ l’amore cosi’ e’

…spontaneo…naturale

…puro…senza parole

…invisibile…forte.

L’abbaio d’un cane

rende l’occasione di sguardo

dentro il sentimento naturale

di quella grandezza gratuita

che non s’aspetta che solo amore

allorquando si capisce la finezza.

 

  (213)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag