Una strada…

Inghiottire la disfatta

pensando d’esser solo

ancor piu’ con il vissuto

quello che ha seminato dentro

la strada dei perduti posti

dove l’anima era distesa

nel cielo azzurro dell’eta’

quella degli istinti mai chiusi

in quelle gabbie dell’usuale

nel modo che tutto puo’ essere

l’emblema di gloria

dove bearsi d’anima

era compito umano eccellente.

Ogni treno era l’inizio

d’ogni presa visione d’essere

protagonista della tua storia

colma solo di spinte ad essere

per divenire poi oggi

mentre ti guardo cosi’ sofferente

…l’uomo arreso senza piu’ nulla

neanche l’entusiasmo di potere

che sempre regna nella realta’

quando sei l’ardito di scelte

quelle atte ad essere oggi

lo stesso viaggiatore di quel treno

con la scelta ponderata e simile

a quel sapere innato d’un viaggio

cosi’ parallelo alla similitudine

d’aver per lo meno l’intento dentro

d’ascoltare i bussanti desiderii d’essere

in-felicita’…degno d’esser uomo.

 

 

  (352)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag