Estrapolarsi…

Estrapolarsi dalla pochezza

sembra un modo assurdo

fatto d’intensa consapevolezza

di un’altra misura di sguardo

che disintegra l’apparenza

per posarsi sulla sostanza

di quell’ascoltare diverso

che ti pone nell’isolamento totale.

Estrapolarsi dalla grettezza

quando il globale intorno

deturpa le trasparenze evidenti

nella pazzia d’introspezione

nella pazzia d’esistere

perche’ tutto e’ deturpato

dalla facilta’ di sopravvivenza

pesata dai falsati parametri

che isolano chi invece apre

…quella diversita’ di vita

accompagnata da perlustrazione

come se da una lente d’ingrandimento

si facesse luce su una patina coprente

cosi’ usata per non misurarsi mai

cosi’ duplicata da uso improprio

che si rimane…soli e pazzi

che si rimane…saggi ma liberi

perche’ nella considerazione di pazzia

c’e’ tutta la liberta’ di senso acquisibile

di un preconcetto deformante di bellezza

cosi’ lontana dalla pochezza e dalla pochezza…

 

 

  (272)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag