Miraggio di…

Inghiottire il respiro

fino a…farlo arrivare

a creare il moto necessario

che il silente attimo percepito

possa riuscire ad ergersi

come se fosse una necessita’

quell’accomodarsi all’ascolto

nel moto che da’ vita

che la crea d’infinitezza

per quanto vibra in te

la naturale propensione

ad esser cercatori della bellezza

cosi’ che magicamente non ci fosse piu’

il luogo che posiziona te stesso

che si frantuma per poi ricrearsi

condensato nell’oltre che ascolti

che pur fa parte di cio’ che si e’.

Miraggio di proiezioni

sono i luccichii del mare

mentre il sole crea magia

nel rifletter la sua luce

che si poggia con maestria

a crear simbiosi con l’invisibile

mentre violarne la consistenza

crea quell’inghiottir respiro

perche’ non sogni con fantasie amiche

ma vedi e senti quanto invece scopri

nell’attimo che t’appartiene

nell’attimo che sei proprio altro

in quell’oltre che e’ scansato dai piu’…

 

 

  (222)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag