E’ qui…

Il mare agitato

davanti a me…d’immenso

sembra volermi insegnare

la naturale maniera

d’esser corrispondenza

nella rabbia…di rabbia

nella gioia…di gioia

nell’arresa…d’arresa

come se il percuotere schioccoso

sempre piu’ arrotolato su se’

nella sua argentea distesa

raccogliesse densita’ dell’istante

come se ogni fracasso arrotolato

segnasse il battito d’altro

come se potesse pulsare la misura

d’un moto sottile incompreso

che raggiunge l’eccelso assoluto.

Assoluto e’ il dispiego

come un rotolo d’infinitezza

d’una metaforica eternita’

che nell’istante si ferma

e poi…ricomincia a pulsare

come un battito di cuore universale

che vuole far vivere nel suo moto

l’eternita’ che non capiamo

e…neanche conosciamo

per quanto proprio l’incapacita’

e’ lo smacco d’esser qui

a cercare l’eterno quando e’ qui

a cercare il piu’ quando e’ qui.

 

 

 

 

 

  (493)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag