Che pare…

La pace che…pare arresa

quando demordi i perche’

cosi’ poco permeati di guerra

mentre riposo di domande

acquietano quel disagio

d’una ignoranza padrona

dei giochi mentali

abitudine d’esser umani

preparati a farlo da bimbi

nell’insegnamento continuo

coercitivo per sopravvivere

nella giungla che pare sia

…la vita fuori…tra le genti.

Affinare l’arte a vivere

pare sia…quel sopravvivere

mentre fili invisibili

muovono persino le idee

e…persino il moto perpetuo

che puo’ essere arrivare alti

a frangere nelle onde d’impervio

il flusso della trascendenza

con la pace…come arresa

che non e’ morire dentro

ma…vita che riesce a trasformare

d’ogni animosita’ …il perdono

d’ogni ostilita’…l’accettare

proprio che l’arrivo a  pace

sia solo frutto d’ogni cambiamento

per arricchire senza togliere nulla

a quel dono che e’…vivere.

 

  (262)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag