Da…ogni attimo.

Cime arrotondate dolcemente

deficitano ai bordi scoscesi

di quel fitto colore verde

che pare appena nascente

tranne fitti intervalli di colore

che scendono verso il mare

nella sensazione d’un abbraccio

porto con tanto fedele ampio

cosi’ che lo sguardo pure

…s’addolcisce alquanto

quasi che l’armonia espansa

fosse capace d’abbracciare anche me.

Nuvole bianche birichine

paion rincorrere nell’infinitezza

il celeste maestoso di chiaro

che rallegra anche l’anima mia

mentre sento tanto amore

non piu’ vuoto e piegato

riposto tra ferite squarcianti

di passato lontano ormai digerito

nel perdono verso l’ignorare

quanto presente e’ vita sempre

quanto presente e’ me.

Bere come assetata nel deserto

pare sia quell’arsura che divora

la prospettiva errata del non carpire

da ogni attimo…quanto si puo’ cambiare

da ogni attimo…quanta pace si raccoglie

da ogni attimo…quanto amore si porge

da ogni attimo…quanta ampiezza diventa altro…

 

 

  (324)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag