Caro…

Caro Angelo

ti penso stamattina

nella tua semplicita’

emanante la pace

quella che ti circondava

insieme al tuo amore

caldo come questo sole

che tu adoravi tanto.

In queste giornate

ti beavi d’esser vivo

nella consapevolezza intrinseca

d’una linearita’ a te congenita

dove io m’aggrappavo

dove io sentivo il tuo essere

come una roccia di sapienza.

Le piccole cose hanno dato valore

nel nostro percorso d’anime

nella certezza d’un amore

che mai ha deviato il nostro insieme

mentre la tua presenza m’accompagna

nonostante la tua apparente assenza.

Abbiamo gioito di noi

abbiamo creduto in noi

abbiamo riso di noi

e…di noi ci siamo respirati

e…di noi ci siamo alimentati.

Oggi so che ci sei ancora

perche’ ti sento proteggermi

perche’ ti sento guida

mentre t’abbraccio e ti sussurro “Grazie”.

 

  (235)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag