La timidezza…

La timidezza e’ un limite

togliente la spontaneita’

in quella leggerezza di porgere

solo a te stesso con semplicita’.

Non saper esprimere l’immenso

sembra un’onda agghiacciante

che ti rende spettatore

mai protagonista di te stesso

quasi messo da parte

in quell’angolo indeciso

proprio come una luce fioca

che non sa come illuminare.

Nel soffuso d’un piegato

arreso alla tracotanza

vigili il mondo da lontano

come se tutti vivessero

come se tutti fossero in grado

d’esser…migliori di te

cosi’ curvo nei pensieri

cosi’ crudele con te stesso

vivendo nel passato

mai nel presente .

Il passato che non hai mai avuto

il presente che non vivi

il futuro che non sara’ mai.

E’ facile giocare di vittimismo

come una pietosa richiesta d’amore

come se volessi essere scoperto

mentre muore in te sempre piu’

quel po’ di coraggio di vivere.

 

  (387)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag