Ghiande…

Ghiande…frutto della terra

…ramenghe di radici

spargono sapienza intorno

nel selciato pieno d’esse

come un dono elargito

d’un esser seme e senso

allorquando lo sguardo scruta

la saggezza perpetua della vita.

Ghiande…rotolanti

nel vento rafficoso d’impeto

che rende tappeto di stasi

…il calpestare d’esso

per quell’attento cambiamento

che s’avvicina impercettibile

alla meravigliosa trama

d’un Universo cosi’ donante

il palpito dell’unita’.

Ghiande…di grande espressione

varianti di forma e colore

specchiano la bellezza

in un cielo pulito da nubi

poiche’ il vento spazzino

le ha portate via nel disperso

mentre afferro solo odore denso

nell’erba incolta che si smuove

quasi che il sussurro della vita

s’immedesima nel movimento

nella danza birichina

che aiuta ad esser d’ugual aperto

mentre il vuoto si riempie d’emozione.

 

 

  (187)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag