L’insolita voce…

Accettare l’insolita padronanza

della voce dell’anima che presenzia

…sempre in ognuno

per quella predisposizione naturale

verso l’unire l’ignoto che ci permea

che ci accomuna ed accompagna

verso la reale dimensione d’una realta’

riuscente a scavalcare quei limiti

…imparati come lezione

d’una prigionia perenne ed occludente

che ci misura come assenze

mentre si e’ presenza nelle vite

che ci aiutano ad esprimere liberta’

mentre…liberar quei limiti

rimane la pazzia d’un epoca strana

che ci fa incamminare verso l’infinitezza

…quella della dissolvenza

Inseguendo quei palliativi noti

atti a strumentalizzare le volonta’

attraverso un’omologazione falsata

…proprio del mai riflettere su se’

…proprio dal mai vivere seguendo la vita

in quella che mai dovrebbe essere costrizione

mentre”la vita”viene delimitata da falsi concetti

nel potere d’un materialismo unificante

che nell’accumular attraverso la fandonia

crea la mostruosita’ dell’insieme mai raggiunto

cosi’ che si possano creare vere altre misurazioni

mentre la voce dell’anima…si dissolve

nella nebbia dell’oblio continuativo

d’esser diventati prigionieri ancora ed ancora.

 

 

  (420)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag