L’irraggiungibile…

L’irraggiungibile dello spazio

da’ quel senso umano di paura

perche’ senti tutta la piccolezza

fatta da quel senso mai afferrato

della stessa spazialita’ interiore

che mai si riesce a toccare.

E’ l’indefinibile che sgomenta

nella perdita di soggettivita’

che si ha terrore di lasciare

perche’…ti definisce

perche’…ti ha plasmato

nella certezza falsata

d’una forma inventata

che non e’ veritiera di senso.

L’irraggiungibile personale

viene occluso nel barattolo

metaforico per espletare esempio

dal cui vetro trasparente

vedi attraverso tutto il perduto

perche’ chiuso ermeticamente

che quasi ne rimani soffocato.

Sei morto nel vetro

ma morto ancor piu’ fuori dal vetro

perche’ non sei all’interno dell’obbligo

ma…non riesci neanche a rompere

…la prigione.

E’ paura della follia

quel prender visione dell’intero

reso ancor piu’…irraggiungibile

dalla stasi che ti paralizza

dalla stasi che diventa disperazione

specie quando ti porgi la verita’…

  (393)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag