D’un libro…

Emozionarsi d’un libro

quando la sua dolcezza

entra a far parte di te

infilandosi nell’anima

come fosse in essa raggomitolata

in quell’ulteriore consapevolezza

che s’erge ad esser guida.

Allorquando la dolcezza

scioglie quelle rivelazioni

d’un sapere antico gia’ dominante

in ogni svolgimento di percorso

si confermano i tuoi agire

nelle azioni che si spiegano

nel loro essere ancor oggi

la corrispondenza interiore

che rende valore ad ogni aspetto

nel dolore come nella gioia

del tuo esser qui riconoscenti

nella non precarieta’ illusoria

degli arrivi effimeri e transitorii

di quella constatazione che ti aiuta

allorquando porgersi innanzi a te stesso

ti consola d’ogni perdita o acquisizione

che condensa quella tua strada

irta…in salita…in crescita

dolorante…sorridente…in evoluzione

e…quell’ incertezza dello spazio sovrano

riesce ad esser tempo proficuo e speso bene

indi non sprecare il tuo senso

che chiaro diventa nell’amarti.

  (297)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag