Davanti a…

Quanto vittimismo nasconde

la recita assurda del personaggio

…costruita per spaziare

nella richiesta d’amore

falsata in partenza

dalla storiella limitante

d’aver vissuto con il marchio

quello di “vuoto a perdere”

perche’ li’ non c’e’ la verita’.

Porsi di fronte a se stessi

cominciando a dirsi la realta’

e’ sinonimo di capire il gioco

perdurato e perdurante ancora

quando non si e’ capaci di crescita

quella profonda dell’anima

in visione che solo lei rimarra’

ad esser verita’ assoluta del chi sei.

Porsi davanti a quel “io sono”

presuppone l’altro lato vero

quello del “io non sono” perche’ non sei

ne’ si e’ capaci di dare intorno

quella menzogna iniziale che subissa

la…cosi’ detta egoica vita nell’errore

creando solo tempeste intorno

creando solo misure atte a sostenere

d’esser solo vittime mai protagonisti

del proprio vissuto passato da cancellare

in visione del presente nella linearieta’

perche’ quel che e’ sia frutto portante

nella ricchezza dell’anima…

 

 

  (307)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag