Quasi una compagnia…

Un motore schioppettante

arranca nel rumore

che…sembra affaticato

in quel costante blando

come un tamburo lento

che suona riempente l’eco

che si propaga di lento

…quasi una compagnia

che insieme al ritmo ondoso

sono l’unico istante

diverso da loro stessi

uno…proteso alla terra ferma

l’altro…lontano dalla terra ferma

uno che e’ qui…l’altro e’ sparito.

Sempre ci sono queste strane distanze

che ci comportano diversita’

nei cambiamenti faticosi o facili

nelle propensioni naturali o coercitive

negli ascolti persino di noi stessi

quando vogliamo o non vogliamo

dirigere la nostra vita nelle scelte

da un lato o…dall’altro

nei sentimenti persino c’e’ scelta

amare e…come amare

se nel vero amore o falso amore

se nella serieta’ del sentire o finzione

se nel sempre umano o nel sempre eterno

e poi anche come guardare ogni volta

quella vita nella prepotenza o nell’arresa

quella vita nel viversi o vita nel morire.

  (236)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag