Quando….

Quando rimaner nell’estasi

d’una bellezza rapente di pace

nel silenzio conciliatore

d’un ascolto atto a percepire

persino il fruscio del vento

cosi’ simile a quello d’animo

che rapisce dell’intorno

tutto il contorno d’armonia

nel sorriso che s’apre

mentre il meraviglioso innanzi

lascia per un attimo d’eterno

lo sgomento di partecipare

alla successione aperta al “grazie”

d’esistere per omaggiarne tratti

capaci d’aver potenza

d’un umilta’ che diventa orgoglio

in un tempo che s’allarga dentro

nell’immedesimarsi alla natura

nei colori combacianti di dolcezza

quella dipinta da chissa’ chi

che vige a gloriarci di risposte

proprio quando la piccolezza

diventa pennellata eletta d’amore.

Rimaner sgomenti di pace

e’ cio’ che sembra emergere

mentre combacia il sorriso d’anima

…ch’esplode di brilloso

…ch’ama di protezione

quasi che lo scudo eretto dalla realta’

abbassa il suo difendersi dalla trasformazione

allorche’ la forza della vita

puo’ dirsi solamente protagonista.

 

 

  (322)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag