Ogni volta…

Le faccende umane

qui…dinnanzi a me

assumono la lontananza

come se nel posto d’idilio

tra me e…l’altra di me

ci fosse la divisione dentro

rendendo facile scegliere

cio’ che l’anima guida

come fosse essa segnante

…nel silenzioso suo

di  consistenza parlosa

che mi regala l’apertura giusta

di guardarmi dentro

e…decidere per me il giusto.

Il giusto d’ognuno e’ cosi’

personale ed insindacabile

cosi’ sofferenza poi e’

quell’adeguarsi che vorrebbero

mentre tu…a forza segui

…come non avessi volonta’

di piangere o ridere

dentro la tua stessa identita’

complicata…intarsiata

irraggiungibile di selvaggio

quasi che quella liberta’

cosi’ voluta di conquista

rendesse la capacita’ interiore

di…coraggiosa introspezione

cosa che non facilmente comprensiva

di…faccende umane

da cui rifuggo ogni volta

per segnare solo il mio cammino

indipendente dal giudizio facile

di cui e’ pieno il modo di vivere

senza l’alternanza dei propri vissuti

che in ogni modo…ogni volta

presenziano nelle faccende umane

senza mai dimenticare quanto e chi sei!

 

 

 

  (325)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag