D’esser…

La vastita’ compenetrante

in quel “quid” esistenziale

che fa nelle domande porte

…nella compiacenza dell’osservare

quanto l’immensita’ ascoltata

…possa rispondere sapientemente

quanto le apparteniamo

…in quell’espansivita’ evidente

che ci rende simili al piu’ di noi

afferrato con la pulsante anima

sempre aperta a dare

e…mai a ricevere la vita dentro

cosi’ vicina all’incommensurato

che si riesce a volte quasi a rubare

per cio’ che non si riesce ad inglobare

nell’attimo di presenza donato

all’invisibile accomodato

proprio attraverso la vastita’.

E’ l’altisonante dialogo

fatto da emozioni aperte

che danno l’abbraccio della vita

che  danno la motivazione di crescita

in quella capacita’ d’ascoltare

regalosa di amore e gioia nuove

per quell’esser consapevole interiormente

…d’esser mezzo d’amore

…d’esser persone e non cose

…d’esser portatori d’immensita’

quando si sente dentro l’apertura

che rende l’immedesimarsi con te stesso…

 

  (281)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag