Busso…

L’ampiezza dell’infinito

regala comunione d’amore

con me e…sempre con me

che riempio d’accondiscendenza

attraverso l’infinitezza carezza.

E’ abbandono al mistero

in quel palpito invisibile

che…mi dono ogni volta

quando la serenita’ d’attimo

e’ risposta d’altro

come porgermi l’incommensurabile

e…nel vento si perde

quel pensiero triste che…vola

arrivando a toccare il cielo

quando e’ li’ che…bussa forte.

Busso alla porta dell’infinito

e…mi viene aperta con amore

come un sorriso di gioia

in occhi di stelle…luccicanti

in occhi di raggi…pagliuzze

e…l’oro e l’argento si fondono

in quell’unico uno che e’ li’

per me…e ascolta…e risponde.

La paciosa arrendevolezza

a cio’ che sara’…in quel che e’

o…forse non e’…non importa.

Il mio vibrante filo d’emozione

mi conduce nel posto giusto

e cosi’…mi rassereno di molto

in quest’ampiezza d’amore…

 

  (372)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag