Contornarsi…

Contornarsi di bellezza

nella semplicita’ che…diventa

…quella felicita’ d’attimo

cosi’ cara all’anima

nella sua piu’ alta espressione

d’arrivare a piegare pensiero

cosi’ assassino di realta’

in quel tutto unificato

che devia la comprensione

d’un immensita’ non frammentabile

d’un immensita’ non traducibile

in quella parola che la stratifica

in quella parola che la riduce

per quel pensiero cosi’ uccidente.

Nel silenzio della mente

avvicinarsi al mistero

avvicinarsi alla magia

diventa ricerca raggiunta

nel gusto suo d’essere ampiezza

cosi’ vicina alla bellezza

in un attimo assente di spasmo

nella profonda accettazione

d’una vita cosi’ semplificata

senza rispondere piu’ al quesito

che ubica ognuno nella perdita

per quella mancanza cosi’ dolore.

Immergersi nel gioco altenelante

devia il posizionamento solito

di quel vittimismo allettante

cosi’ che si riesce ad esser allontanati

da quell’immensita’ che crea la magia…

  (301)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag