Ad Angelo…

Un’odore denso e crudo

mi ha fatto pensare a te

cara anima che sei qui

a dirmi attraverso l’intenso

quanto appartieni ancora

al posto del tuo diletto

dove hai sentito d’improvviso

che giunta era l’ora

d’andare via dalla terra.

Ero fuori al tuo giardino

posto di…rumorosa vita

posto di…risate tante

ed i tuoi fiori…densi di te

emanano solo presenza

senza che tu ci sia piu’.

Forse devo dirlo a loro

che piangono nel dolore

che sentono l’ingiusto amaro

d’avere perso il caro padre

d’aver perso il compagno d’una vita.

Emana profumo il tuo giardino

sembra sussurrare il tuo amore

sembra vivo di fronte alla morte

sembra parlato che vuole voce

e…mi permetto umilmente d’essere

il vivo che vuoi essere per loro

nel tuo profumo di gelsomino

che ti rende presente ancora

per dire…senza parola

quanto a loro sei vicino

qui…nel profumo dell’amore…

  (365)

2 thoughts on “Ad Angelo…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag