Potesse…

Potesse questo vento

trasformarsi

…dal suo soffio

in una carezza lieve

al cantar dell’emozione

allorquando chiudendo sguardo

ascolti il vento trasportante

…in quella carezza

da porgere per sempre.

E’ la lieve pressione

…d’un vento disarmato

che svolge il suo essere lì

con doveroso ossequiare

…il mare e…l’infinito cielo.

E’ la carezza d’altro mondo

che ascolti tra i capelli

che afferri dentro come mano

che lieve…si posa

a creare l’armonia d’un gesto.

E’ il messaggero andare

…nell’aria sbarazzina

che muove con costanza

…la massa delle cose

entrando piano…diventa

…realtà che non puoi toccare

ma solo…ascoltare entrare

come la carezza che vorresti porgere

ad un viso solcato d’incantesimo

dentro occhi che…ti vedono

dentro anima che…t’assaggia

dentro armonia di vento…carezza. (280)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag