Pensierone:l’economia…

L’umano pedina

è quell’essere manovrato

come un oggetto inerme

da mani esperte d’inganno

nel gioco massacro

a cui tanti sono destinati.

E’ un destino non scelto

e neanche consapevole

cercando in tutto ciò

…d’esser pure felici

compiaciuti d’esser pure

…considerati di valore

perchè sei…manovrabile

perchè sei…servibile

perchè sei…producente

per quell’utilità che ti dicono

del bene comune condiviso

a cui devi…tutta la vita

…l’ossequio riverente

nello scopo assai preciso

di far potente l’altro uomo

che ti usa e poi…ti getta via

…quando non servi più

…quando sei vecchio e numero

…quando l’economia gioca

e sempre l’uomo è lì sagace.

L’umano pedina

è quello che dà di se stesso tutto

sembra assai felice e saggio

pieno d’un compito importante.

E’ come quel vecchio di abbandono

…nell’ospizio depositato

dopo che ha zappato terra

…con sudore

dopo che ha dato di sè quel tutto

…con alta doverosità

dopo che ha speso tutta la sua vita

…con amorevolezza

eppure…dimenticato

eppure…annullato.

Non serve più a nessuno

nemmeno come esempio d’uomo

nemmeno come ricordo

così è l’uomo emblema pedina

quando serve…è acclamato

quando cambia il giro di giostra

ecco depositato nella lista

degli uomini…non producenti.

Nessuno mai s’accorge

d’esser proprio preso in giro

in un giocare la propria vita

nel ruolo che ti dicono d’avere

e poi…così all’improvviso

come quel vecchio dell’ospizio

…puoi anche morire

non servi più a nessuno.

In te…nessuno crede più

puoi diventare morto

così veramente non ci sei più…

 

  (3630)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag